Piano Operativo Turistico

L’Amministrazione del Comune di Tavarnelle rilancia e interviene sul settore del Turismo. Successivamente alla fase di ascolto è stato elaborato un modello attualizzato di sviluppo sostenibile per il Turismo, nato con la collaborazione di SL&A che da oltre 25 anni si occupa di ospitalità e turismo, ambiente, imprese ed economie locali.
L’analisi ha fornito una fotografia della situazione attuale, identificando punti di debolezza e punti di forza ed ha fornito un piano programmatico di evoluzione e di monitoraggio del livello di maturità del territorio, tenendo in considerazione la visione integrata del Chianti nel suo complesso e dell’asse con la Città Metropolitana, del carattere storico culturale e delle risorse presenti sul territorio. Sono state individuate ed espresse le reti presenti (chiese, musei, cantine, esercizi, parcheggi, servizi, etc.) che intersecandosi danno vita a percorsi tematici per rispondere alle richieste emergenti del settore del turismo enogastronomico, del turismo “verde” naturalistico, del turismo religioso, del turismo culturale e dell’emergente turismo sportivo. Le progettualità sono volte a migliorare i diversi aspetti della formazione degli operatori, ai servizi alle infrastrutture e decoro urbano.
Nasce così il Piano Operativo Turistico, quale modello di riferimento e indirizzo politico che costituisce elemento propedeutico non soltanto per la riqualificazione del territorio e del livello di maturità nel settore, ma anche come elemento necessario per la valutazione delle politiche di incoming, quindi di pacchettizzazione dell’offerta.
Sarà possibile così fruire di una offerta basata su pacchetti con possibilità di personalizzare in loco la propria permanenza sul territorio, usufruendo dei luoghi e soprattutto dei servizi già a partire dalla stagione 2017.
Tra le misure già adottate si ricorda la riqualificazione professionale degli infopoint, con la volontà di realizzare una strutturazione sistematica dell’offerta e un’aggregazione e centralizzazione dei servizi  in collaborazione con tutte le realtà già presenti: associazioni, strutture ricettive, attività economiche di qualsiasi natura. Sarà possibile prenotare visite guidate, avere informazioni e assistenza per la mobilità locale tramite il servizio di ncc, di destinazione treni e aerei.
“Crediamo fermamente come amministrazione nella conoscenza e formazione di tutti i concittadini affinché la più grande azione di promozione sia basata sul passaparola e  parta proprio da chi vive e abita nel territorio. “ afferma l’Assessore Davide Venturini “Bisogna essere sempre più consapevoli della bellezza del paesaggio e del patrimonio inestimabile che costituiscono il valore del Chianti e lo identificano e contraddistinguono nel mondo attraverso le sue eccellenze.
Auspichiamo  che questa misura così adottata possa essere la pietra miliare anche per la nascita e lo sviluppo di nuove attività economiche connesse al settore.”
Un lavoro ad ampio raggio che ha così coinvolto tutte le realtà presenti sul territorio, dall’Amministrazione, agli operatori turistici SL&A, iTUR, alle strutture ricettive, alle associazioni fino ad arrivare a chi dovrà fruire di questi servizi.

Scarica e leggi il Piano Operativo Turistico